Il villaggio sull’Eden

È un mattino assolato e umido come tanti, qui alle Seychelles. Dal ponte che collega Mahè a Eden Island arrivano, camminando placidamente, molti lavoratori Seychellesi. La maggior parte sono impiegati, addetti alle pulizie e alla manutenzione. Scendono alla fermata dell’autobus situata a pochi metri dall’accesso al ponte. Altri arrivano in auto.

Vanno a prendere servizio nell’area residenziale di Eden Island, un grazioso agglomerato di ville, villette a schiera e appartamenti, perfettamente incastonato nel parco marittimo protetto di Sant’Anne.

Questo moderno villaggio fiabesco, si raggiunge oltrepassando un’ampia area pubblica dell’isola corallina, in cui sorgono ristoranti, bar, un hotel, il centro commerciale e l’ufficio vendite che cerca acquirenti per gli ultimi immobili disponibili.  Vi si accede attraverso due varchi presidiati dalla vigilanza 24 ore su 24, con un badge personale o  il lettore di impronte digitali.

La maggior parte dei residenti di Eden Island invece alla mattina presto si allontana in auto dall’isoletta artificiale per portare i figli a scuola e recarsi al lavoro. Sono quasi tutti stranieri provenienti da ogni parte del mondo: principalmente sudafricani, poi francesi, inglesi, svizzeri, russi e qualche italiano. Pochi vivono qui in pianta stabile, decisi a fare delle Seychelles la loro casa per sempre. Suppongo che dipenda da quanto tempo dura il contratto di lavoro che li ha fatti approdare in questo luogo remoto, meraviglioso seppur complicato. Sono dirigenti, funzionari, imprenditori, manager, ecc…

Ma c’è anche chi, durante una vacanza, si è innamorato a prima vista delle Seychelles e ha deciso di comprarsi, proprio qui, in mezzo all’Oceano, a circa quattro ore di volo dai continenti, una seconda casa per la vita.

Eden Island, splendida isola artificiale di 40 ettari, situata a metà strada tra la deliziosa capitale Victoria e l’aeroporto internazionale, è l’occasione giusta per possedere una quota di relax e splendore naturale garantiti.

Qui infatti agli stranieri  è concesso il diritto di acquistare la piena e perpetua proprietà di un immobile. Al di fuori invece non è vietato dalla legge. Insieme alla proprietà dell’immobile, si ottiene il diritto di richiedere la residenza turistica per cinque anni (ulteriormente rinnovabile di ulteriori cinque)…ma è una cortesia a pagamento.

I Seychellesi sono giustamente orgogliosi e gelosi della loro terra, ma è chiaro che dall’altro lato hanno l’esigenza di attirare investimenti stranieri. Probabilmente è complicato vivere di solo turismo, artigianato e della esigua industria alimentare.

Quando si visita la zona residenziale alla guida delle caratteristiche golf car elettriche, vi capiterà  di incontrare -dicevo- anche chi si gode una vacanza nella propria seconda casa da sogno. Ci si può rilassare e prendersi tutto il tempo che si vuole, ma non ci si annoia.

La palestra è affollata già di prima mattina. Qualcuno preferisce allenarsi in piscina. Le spiaggette di sabbia corallina si popolano invece di pomeriggio perché il sole, nelle ore centrali della giornata, sa essere crudele. A me personalmente è l’umidità a fioccare il corpo soprattutto a maggio. Quindi ho necessità di assumere integratori.

Il ritmo di vita è lento e pacato. Lo si intuisce anche dai movimenti tranquilli dell’esercito di giardinieri che quotidianamente lavorano alla manutenzione delle aree verdi.

La quiete è rotta solo dal passaggio di qualche mezzo d’opera. Ci sono ancora molte abitazioni in fase di costruzione, benché il progetto stia volgendo al termine.

La conformazione dell’isola é piuttosto curiosa:  è stata creata con molte anse e bacini per fare in modo che tutte le abitazioni, persino quella più piccola ed economica,  siano affacciate sul mare ed abbiano un attracco barca dedicato.

Lo stile architettonico riprende quello delle abitazioni Seychellesi d’epoca coloniale.

È meraviglioso schiacciare un sonnellino  su un’ampia veranda affacciata sul mare. Per provare, sarebbe sufficiente anche solo prendere in affitto uno dei tanti  appartamenti messi a disposizione da quei proprietari che hanno fatto del loro acquisto un piccolo business.

Una vacanza in questo meraviglioso contesto, anziché la più classica delle sistemazioni in uno dei tanti resort, può diventare un’esperienza di vita unica.

È vero che si deve provvedere autonomamente prepararsi i pasti, ma andare a fare la spesa nei negozi, comprare il pesce dai pescatori, la frutta e la verdura al mercato, consente di entrare in sintonia con questo mondo lontano, con il suo popolo, così timido e riservato.

I prezzi dell’affitto per un appartamento di circa 80 mq con una stanza matrimoniale, bagno, cucina modernamente attrezzata, veranda con barbecue, TV, cassaforte, aria condizionata si aggira attorno ai 200-250 Usd.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...