“Andè a Cavuret” e le sequoie di Torino

Ho deciso la meta del mio prossimo “viaggio”. Dopo aver letto un articolo riguardante la località tanto ambita, ho ripiegato il quotidiano e mi sono detta: nessuno potrà dire di aver viaggiato abbastanza fino a quando non avrà conosciuto veramente il luogo da cui proviene. 

Ecco, una minuscola parte di me è nascosta in un luogo che non ho mai visitato, seppure basti percorrere 30 km per raggiungerlo.

Fino alla fine dell’800 Cavoretto era un comune autonomo. Ora é un elegante quartiere di Torino, in una meravigliosa posizione collinare che sovrasta la mia bella e austera città natale. 

“In quale luogo di Cavoretto sei nato esattamente?” scrivo a papà su whatsup.

“In strada Ronchi” mi risponde subito, ma non ricorda il numero civico. 

Mi scrive di nuovo verso sera, dopo essere andato a scartabellare tra chissà quante scartoffie ingiallite. Mi manda un estratto dell’atto di matrimonio, in cui è indicato il luogo di nascita di papà incluso il numero civico. Per poco non mi viene un colpo, anche perchè i miei genitori sono felicemente divorziati da più di 15 anni (quasi quasi propongo loro una bella festa di anniversario del divorzio, un po’ come fanno i Tuareg quando si lasciano)

Cerco allora di immaginarmela, questa Cavoretto del dopo guerra, adagiata languidamente sui fianchi di una collina. C’erano i vigneti ed era meta di romantiche scampagnate. Scopro anche che “andè a Cavoret”era un modo di dire  dei torinesi per indicare una spensierata scampagnata. 

Papà si ricorda anche una canzone sul suo luogo natale. Veniva intonata nelle “piole”, le osterie dove si beveva, si mangiava e si sghignazzava.  S’intitola la “Rampa ad Cavoret” (la salita di Cavoretto) e l’ho trovata su You tube. Non ve la traduco. Chi capisce il piemontese, capisca. Ai “forestieri” dico solo che si parla di una certa strada in salita particolarmente adatta per appartarsi e amoreggiare. 

“Papà, ho letto che in uno dei parchi c’è una coppia di sequoie! Lo sapevi?” 

Non lo sapeva neppure lui, che a Torino ci sono le sequoie.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...