Gita a Linosa. Impressioni da una bicicletta.

Giovedì 22 giugno 2017, ore 16 circa.

Da qualche tempo subisco il fascino un po’ sinistro degli edifici abbandonati. 

Mi avvicino e, se riesco, mi addentro. Ci respiro dentro. Aspetto. Non so cosa, ma so che devo aspettare. 

Basta una tazzina da caffè sbrecciata rimasta su un tavolino o alcune sedie arrugginite accatastate una sopra l’altra, per fare indietreggiare le lancette di sensi e immaginazione in un’altra epoca. 

Vedo quelle persone, sento i loro discorsi, tra le dita percepisco gli intrecci della vita che si sfila dalla mia presa lasciando che la barchetta di carta vada piano piano al largo.

Qui, al “Club Linosa”, ci sono arrivata in bicicletta, quasi per caso, seguendo il consiglio di una coppia di turisti: “Da quella parte non c’è nulla da vedere!”. Non andarci è di solito l’indicazione che preferisco. So che la meta del “non andarci” é quella che stimola la mia immaginazione. Così mi trovo a ispezionare una struttura turistico recettiva, con una terrazza panoramica eccezionale, completamente abbandonata, occhio e croce da una ventina d’anni.

Questo luogo rimescola nella mia anima malinconia, serenità, desiderio, indefinito, infinito.

Riprendo la bicicletta e proseguo il mio giretto per la sorellina minore delle Pelagie.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...